Amissao Lima

Paesaggio

Tecnica: Mista su Tavola

Dimensioni: 80 x 90 cm


Amissão Lima nasce nel 1958 a Calequisse, Guinea Bissau ed oltre alle tradizioni proprie della sua gente, porta pure con sé i residui culturali della dominazione portoghese connotati anche dal nome e cognome tipicamente lusitani. Adesso anche lui è un artista della galleria di arte contemporanea La Bottega di Mario Cappelletti. Amissão è un artista precocissimo, impasta la creta rubata ai termitai e modella pupazzi di piccole dimensioni, a metà strada tra spiriti maligni della foresta e ritratti di amici e compagni. Nell'ultimo decennio la sua pittura, pur oscillando senza danno tra sintesi formale ed astrazione, ha raggiunto eccellenti livelli di personalissima qualità che ne fanno un linguaggio di facile intuizione, di considerevole spessore artistico e di acuta sensibilità interpretativa. Amissão Lima, al di là dei soggetti che ritrae con quei colori dalle tinte sgretolate, impastati con la polvere ocra del suo villaggio natale, produce forme che paiono logorate dalla sola fatica di essere rappresentate e inducono un senso di pacata e insolubile malinconia. È un pittore del tempo, di quella striscia ruvida lungo la quale, assieme alla nostra vita, tutto si consuma. “Di quel tempo a cui nulla può opporsi, neppure la nostra memoria che ne viene sempre irrimediabilmente ed affettuosamente tradita.”


Tecnica: Mista su Tavola

Dimensioni: 80 x 90 cm

Dimensioni 80 x 90 cm